Call “Artists for Rojava”

 

 

 

 

Dona una tua opera o un’immagine digitale per sostenere i progetti di solidarietà del GUS in Rojava. L’opera selezionata servirà per promuovere e finanziare le nostre idee per ricostruire Kobane.

 

Il GUS in Rojava

Da ottobre 2017 abbiamo un nostro ufficio a Kobane, la città che ha resistito eroicamente all’invasione dell’autoproclamatosi Stato Islamico.

La nostra missione nasce dalla convinzione che l’esperimento politico del popolo curdo in Rojava (una regione situata a nord della Siria) abbia un valore universale perché ha contribuito a diffondere e difendere i principi di uguaglianza, inclusione, rispetto dei diritti delle persone e rispetto della natura.

La straordinaria resistenza dei combattenti e delle combattenti riunitisi sotto le sigle di YPG e YPJ ha fatto in modo che Kobane nel 2015 fosse liberata, ma ora Kobane ha bisogno del nostro aiuto per alzarsi in piedi. È il tempo della ricostruzione, è necessario far fronte alle difficoltà dell’embargo economico e politico di cui il Rojava è vittima. Se è vero che i combattenti mentre difendevano Kobane difendevano anche la nostra libertà e i nostri valori, adesso tocca a noi fare qualcosa.

I nostri progetti in Rojava, per i quali vi chiediamo di partecipare, sono due:

Peacetachios e MuziKobane.

 

Peacetachios

L’albero del pistacchio è un albero resistente, nel senso partigiano della parola. Sopravvive in condizioni avverse, resiste alla siccità e alle temperature altissime del deserto. Incarna la vita dove avremmo solo aridità. Proprio come i partigiani resistenti del Rojava, questi alberi portano la vita dove altri hanno seminato solo morte.

La coltivazione del pistacchio, assieme a quella dell’ulivo, è alla base dell’economia rurale del Rojava. Da qui allora bisogna ripartire.

Il GUS ha preso l’impegno di recuperare 20.000 alberi di pistacchio danneggiati dalla furia devastatrice dell’ISIS che ha sabotato i pozzi e incendiato le piante. Vogliamo riportare la vita nei villaggi ad ovest di Kobane dove questi 20.00 alberi sono coltivati, sostenendo le cooperative agricole, ricostruendo i pozzi e proteggendo il Pistacchio di Kobane, Pistacchio della pace.

 

MuziKobane

Strumenti di speranza: la musica è il cuore pulsante della millenaria cultura curda. Attraverso la musica si difende l’unione della comunità, si veicolano i valori della rivoluzione e si tiene alto il morale del popolo martoriato dalla guerra. C’è musica ogni qual volta gli amici si ritrovano davanti ad un tè, c’è musica alle feste, alle marce, ai funerali. Per ogni battaglia vinta in Rojava risuona una canzone, per ogni compagno caduto c’è una melodia che lo ricorda.

Il GUS, con questo progetto, vuole dare la possibilità all’Accademia Musicale Baki Xido di Kobane di ricominciare le proprie attività didattiche. Il nostro intento è di ricomprare gli strumenti distrutti dai fanatici dell’ISIS nel loro tentativo di far tacere la musica.

 

Cosa vi chiediamo

Vi chiediamo di sentirvi un albero di pistacchio bruciato nel deserto o un tamburo dalla pelle spezzata che non può più scandire il ritmo delle danze.

Vi chiediamo di mettere il vostro talento a servizio di uno di questi due progetti e di regalarci un’immagine che possa secondo voi veicolare il loro messaggio.

Inviateci un file in formato a3 verticale in 300 dpi, a colori

A tutte le immagini ricevute daremo visibilità nel sito e nei canali social del GUS menzionando ovviamente l’autore o l’autrice e il titolo dell’opera.

Le immagini a nostro avviso più efficaci e rappresentative dello spirito del progetto saranno utilizzate per produrre piccolo merchandising solidale come magliette, adesivi, tazze, segnalibri (accettiamo volentieri i vostri consigli e le vostre idee) per veicolare il progetto e sostenere la raccolta fondi.

 

Deadline

Inviare il materiale entro Lunedì 4 giugno ore 12:00 a: overseas@gus-italia.org

 

Contatti

fabiola.abbati@gus-italia.org

f.marilungo@gus-italia.org